Baby, alla fine niente male

Al debutto della prima stagione, le critiche per la serie basata sulla vera storia delle baby squillo dei Parioli furono molte. Qualcuno la definì forzata e basata su stereotipi, ma chi conosce l’ambiente ed è nato e cresciuto nel quartiere a margine di quegli anni, può tranquillamente confermare che in quello che succede esista molta verità.

Sul piano tecnico invece non si può negare che nella prima stagione il ritmo della narrazione sia decisamente lento, non a causa della regia, (la regia di De Sica è fra le cose più preziose e valide della prima stagione) ma probabilmente per colpa della sceneggiatura che, volutamente o meno, rallenta la narrazione con dialoghi mosci e scontati che metterebbero in difficoltà qualsiasi attore, anche il più navigato. Ed è per questo che nonostante un’ottima regia, una colonna sonora strepitosa e degli attori esordienti davvero in gamba, la sensazione che si ottiene alla fine della prima stagione è piuttosto deludente.

La trama è avvincente e il fascino dei protagonisti spinge a non mollare per vedere come andranno a finire le vicende di Chiara, Ludovica e Damiano. La seconda serie infatti premierà chi ha deciso di non abbandonare perché i personaggi si fanno più convinti, ed intensità e ritmo si fanno decisamente più coinvolgenti.

È la terza nonchè ultima serie, però, a stupire davvero. Il cast che già partiva da un buon livello è maturato moltissimo, e tutta la produzione e la direzione del film sembrano aver perso quel senso di disomogeneità che davano nella prima stagione: scenografia, sceneggiatura, regia e musiche raggiungono finalmente una dimensione corale. La terza serie di Baby è fatta benissimo e quasi ti dispiace che siano partiti così deboli sapendo dove sarebbero potuti arrivare. Per cui, nonostante lo scetticismo iniziale, alla fine il consiglio è di prendersi qualche serata per vedersi su Netflix questa serie, Baby. Alla fine niente male.

Trailer terza stagione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...