Abbinamenti cibo/vino per principianti

La classica domanda che mi viene fatta quando annuncio che sono sommelier è: “Stasera mangio la pasta al pomodoro, che vino ci bevo? Come si abbina?”.

Gli abbinamenti tra cibo e vino sono uno degli argomenti più spinosi in materia, effettivamente. Non disperate però, si può iniziare anche da alcune nozioni basilari che ho raccolto in una piccola lista di come abbinare cibo e vino per principianti.

Buona notizia: in buona misura, gli abbinamenti sono governati da criteri oggettivi, quindi anche se nessuno vi citofonerà a casa per portarvi via in manette se doveste ordinare un Barolo con un pesce al forno, ci sono delle regole di base a cui potete attenervi:

1. Alcuni sapori dei cibi si abbinano a sapori opposti dei vini

Ci sono alcuni sapori che si abbinano per contrapposizione, cioè:

  • grasso e unto
  • succulenza, letteralmente la presenza di succhi in un alimento
  • piccante, acido, speziato

Quando abbiamo di fronte un cibo con queste caratteristiche dobbiamo abbinarci un vino che ne abbia di opposte. Ecco perchè per esempio il fritto (grasso) si abbina bene con un vino spumante secco (acidità, effervescenza). 

2. Alcuni sapori dei cibi si abbinano sapori simili dei vini

Ecco i sapori del cibo che vanno invece abbinati per affinità:

  • aromaticità
  • consistenza e concentrazione
  • salinità e sapore di salmastro

Quindi ad un cibo aromatico come il curry abbineremo un vino aromatico che accompagna questo tratto.

Vi ho fatto uno specchietto che potete stampare e portare sempre con voi per far fare figuracce ai vostri amici (anche se sarebbe meglio mandargli l’articolo!).

3. Considerate la progressione

Se dovete abbinare dei vini per un pasto intero, occhio alla progressione. I vini devono seguire un’ideale escalation, dal più leggero al più forte. I vini più alcolici o più di corpo vanno dopo quelli più leggeri. I vini rossi dopo quelli bianchi. Idealmente si potrebbe fare bianco – rosato – rosso, basta che il primo bianco sia meno importante del rosato che lo segue.

4. Abbinate per tradizione

Nel dubbio, scegliete dei vini del territorio per i piatti della tradizione. Con un vino del Lazio come un Frascati DOC potreste già essere sulla strada giusta per l’accoppiamento con una carbonara. L’abbinamento tradizionale spesso è calzante.

5. Godetevi il vino!

Se si parla di abbinamento tra cibo e vino si parla di convivialità. Qualunque cosa vi faccia stare bene e piaccia a voi e ai vostri commensali, funzionerà.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...