Gli affamati di Mattia Insolia

Paolo e Antonio sono il giorno e la notte, l’uno l’opposto dell’altro e il sospetto che viene leggendo questo bellissimo romanzo è che, se la vita non li avesse uniti, probabilmente non avrebbero avuto nulla da condividere.

Le atmosfere sono simili a quelle che Niccolò Ammaniti descrive nel suo splendido Come Dio comanda, che sembra essere da alcune citazioni uno dei testi preferiti di questo giovanissimo autore che racconta di un’Italia tanto difficile quanto comune. Mattia Insolia riesce a trasportarci con una penna ancora grezza, ma già incredibilmente matura, in una dimensione in cui tutto può succedere quando invece poi rimane tutto fermo, immobile. Gli affamati, edito da Ponte alle grazie, affronta con grande esperienza le emozioni dei protagonisti, soprattutto la rabbia, ponendola al centro dell’intreccio narrativo. Eppure Paolo e Antonio non si interrogano mai su cosa potrebbe modificarsi, quale aspetto potrebbero cambiare della loro vita perché, in fondo, a loro va bene così.

I protagonisti de Gli affamati vivono e crescono senza esempi, senza guide, senza santi e senza eroi. Paolo e Antonio siamo noi, Mattia Insolia è il nuovo astro nascente della narrativa italiana e non potevamo assolutamente perderci il suo romanzo d’esordio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...